Adult Stories Forum

Go Back   Adult Stories Forum Historias de sexo italiano Anal

Reply
 
LinkBack Thread Tools Search this Thread Display Modes
DurumOffline
No Avatar
Uyarý:
Profil detaylarýný görmek için üye giriþi yapmalýsýnýz

Üyeliðiniz bulunmuyorsa Kayýt ol linkine týklayarak kayýt olabilirsiniz.

Bob ed io

 
Post #1


Bob ed ioCapitolo 1 Mi chiamo Rob. Questa storia racconta di quando avevo 18 anni. Io ho capelli biondi ed occhi blu, allora ero magro, alto un metro e settantacinque per 60 chili. Mi comportavo da etero per cui avevo sempre intorno delle ragazze. Spesso a scuola ne vedevo gruppi che mi guardavano sussurrando fra di loro ed indicandomi. Andavo alle feste che venivano organizzate sempre con ragazze diverse, ma la mia mente andava ai bei fusti che c?erano intorno. Nessuno (penso) sospettava che fossi gay.Incontrai la prima volta Bob a scuola all?ora di pranzo. Di tanto in tanto si sedeva al mio tavolo e parlavamo, ma non arrivammo mai a conoscerci veramente. Bob era della mia taglia, capelli castano chiaro ed occhi del più bel verde che avessi mai visto.Dopo averlo incontrato fantasticai di lui durante le mie sessioni di masturbazione. Tutte le volte che lo vedevo sentivo le farfalle nello stomaco. Se gli davo la mano, il mio uccello sussultava. Dovevo averlo, pensai. A scuola lo guardavo frequentemente ed i suoi occhi incontravano i miei, ma rapidamente distoglievo lo sguardo. Non dovevo permettergli di sorprendermi a guardarlo, pensavo. Non volevo che sapesse la verità.Vedete, io, fin da quando mi posso ricordare, sono stato attirato dai ragazzi. Durante le lezioni di nuoto guardavo i ?pacchi? degli altri ragazzi. Con tutti quei ragazzi che correvano intorno in slip da bagno, dovevo stare attento che non mi si svegliasse ?visibilmente?. Gli speedo non facevano un buon lavoro nel celare le erezioni. Dovevo essere anche discreto durante la doccia. Ero diventato molto bravo nel dare una sbirciatina senza essere notato. Qualche volta notavo qualche ragazzo che mi guardava nello spogliatoio. Fingevo di non notarlo e di tanto in tanto mi asciugavo vigorosamente i capelli così il mio uccello rimbalzava su e giù o avanti ed indietro. ?Mi piacerebbe che Bob avesse lezione di nuoto con me così potrei guardarlo? pensai.A pranzo spesso gli lanciavo occhiate, ma trovavo difficile guardarlo negli occhi. Ogni volta che i nostri occhi si incontravano, i suoi begli occhi verdi mi facevano sciogliere. Non riuscivo a respirare o parlare o fare qualsiasi altra cosa! Oh come lo desideravo ardentemente. Molte volte l?immaginavo nudo. Immaginavo di baciarlo dolcemente. Gli baciavo il collo e poi strascinavo in giù la mia lingua ai suoi lussuriosi capezzoli eretti. Lui si contorceva un po? mentre io continuavo a scendere lentamente al suo ombelico. Mi attardavo là per qualche momento facendo cerchi con la lingua. Poi scendevo al suo pube e giravo con la lingua intorno alla base del suo cazzo, finendo poi alle sue mature noci pendenti. Le prendevo alternativamente nella mia bocca e le succhiavo dolcemente. Lui si lamentava di piacere mentre io continuavo inserendo la lingua nel suo ano, facendolo contorcere di puro e semplice piacere.Dopo essere rimasto per un po? sul suo buco, spostavo la mia attenzione al suo pene pulsante. Facevo correre la lingua su e giù sull?asta, il suo ultra sensibile sistema nervoso faceva sussultare il suo cazzo. Poi leccavo via il liquido pre seminale dalla fessura, assaporandolo prima di farlo scivolare giù nella mia gola, Quindi prendevo lentamente la cappella in bocca, facendoci rotolare intorno la lingua. Prendevo il suo uccello dolorante, centimetro dopo centimetro, nella mia bocca calda ed umida. Lui spingeva profondamente il pene nella mia gola. In breve stava scaricando il suo seme profondamente nella mia gola ed io lo ingoiavo fiotto dopo fiotto. Oh come desideravo che accadesse. La mia unica speranza era il ballo che doveva essere organizzato. Sentii che lui ci sarebbe andato, così pensai che sarebbe stato meglio chiedere a qualche ragazza di venirci me.?Quella sera forse i miei sogni si avvereranno.? Pensai tra di me.Mi incontrai con Bob al ballo ed invitai lui e la ragazza che lo accompagnava, a sedere al tavolo dove stavamo io e la ragazza che avevo con me. La mia compagna quella sera era Laura. Aveva capelli biondi e credo che fosse considerata una bella ragazza. Avevo sentito che molti ragazzi le avevano chiesto di venire al ballo con loro prima di me e lei li aveva congedati con freddezza. La ragazza di Bob era Giulia, aveva capelli scuri ed era un tipo tranquillo. Li avevo visti parlare insieme a scuola e fino ad allora presumevo fossero ?solo amici?. Il mio cuore ebbe un tuffo quando li vidi insieme quella sera, ma ogni possibilità di stare vicino a lui mi stava bene.Per tutto il ballo ebbi occhi solo per lui. Indossava pantaloni molto stretti che mostravano ogni curva della sua virilità ed afferravano il suo snello sedere come una morsa! Mettevano in mostra molto bene il suo cazzo e le palle. Quasi mi diventava duro solo a guardarlo! ?Controllo! Controllo!? pensai. La stretta camicia di seta che portava si aggrappava al suo torace come una pellicola trasparente. Ci potevi vedere attraverso il contorno dei suoi pettorali ed i capezzoli ritti. Ragazzi com?era delizioso!Mentre ballavo con la mia ragazza non riuscivo a tenere gli occhi lontano da lui! Ognivolta che completavamo un giro della pista da ballo, riuscivo a dare un?occhiata al suo culo stretto che si muoveva al ritmo della musica. Stavo quasi per venire lì sulla pista da ballo. Avrei potuto giurare di averlo visto mentre mi guardava con la coda dell?occhio mentre ballavo. Se fosse continuato così non sapevo se sarei riuscito a trattenermi. Ci volle tutto il mio selfcontrol per trattenermi dall?avvicinarmi a lui e piantare un grande bacio proprio sulle sue labbra così sensuali. Oh quelle labbra! Erano sottili con solo un?ombra leggera di rosa per farle sembrare da baciare. Dovetti fermarmi e pensare a qualche cosa d?altro per fare in modo che il mio cazzo affamato non stesse più in piedi! Non volevo che la ragazza si facesse un?idea sbagliata!Lui era sexy anche quando mangiava. Mentre stavamo assaporando una mousse di cioccolato come dolce, lui ne prendeva piccole quantità sul suo cucchiaio, mi guardava negli occhi e la leccava in un modo che mi sembrava molto seducente. Ci stava provando con me o era solo la mia vivida immaginazione? Questo continuò quando rideva con la sua ruvida voce da tenore. Cazzo, mi stava eccitando incredibilmente! Un paio di volte i suoi piedi incontrarono i miei sotto il tavolo. Coincidenza o intenzione? Non lo sapevo. Ma dovevo averlo quella sera!Alla fine del ballo mi offrii di dare un passaggio a casa a lui ed alla sua ragazza (a lui? a lui? a lui?). Dopo aver parcheggiato ed aver limonato per circa un?ora, portammo a casa le ragazze. Bob ed io cominciammo a parlare di come avevamo limonato. Io avevo un?erezione furiosa che tentava di scappare dai confini dei miei pantaloni stretti. Notai che anche lui aveva una protuberanza che spingeva contro i suoi pantaloni.Poi gli chiesi se si masturbava. Lui mi guardò sorpreso, ma rispose: ?Sì, continuamente.? Poi mi disse che qualche volta aveva delle erezioni incontrollate in classe ed alcune volte aveva dovuto chiedere il permesso di andare in bagno per ?prendersene cura?.Gli dissi che anch?io l?avevo fatto alcune volte. Continuammo a parlare di altre nostre esperienze, fino a quando non gli dissi: ?Se vuoi farti una sega potremmo farlo prima di andare a casa.??Qui in macchina?? Disse, sorpreso che avessi detto una cosa del genere.?Sicuro, perché no? Ho dei fazzoletti nel cassetto.?Cercai un posto appartato dove parcheggiare la macchina e spensi il motore. Lui dapprima mi guardò confuso, così dissi: ?Forza, tiralo fuori!... Io lo farò contemporaneamente.??Ok.? Disse.Abbassammo le cerniere delle nostre patte e simultaneamente slacciammo le cinture e ci sbottonammo i pantaloni. Lui si fermò e mi guardò per vedere se ero veramente serio. ?Avanti!? Dissi, poi tirai fuori dagli slip il cazzo duro da diciassette centimetri (normalmente portavo boxer ma avevo deciso di indossare slip quella sera per addomesticare il mio ?a****le?). Poi lui tirò fuori i suoi diciotto centimetri. I miei occhi si allargarono un po? alla vista del suo grosso membro.?Menalo? Dissi. Lui cominciò a carezzare lentamente il suo uccello mentre io facevo lo stesso. Vedevo pre eiaculazione gocciolare dalla sua fessura. Anch?io avevo una goccia a forma di perla sulla punta del mio pene. Poi gli chiesi se nessuno gli aveva mai fatto una sega. ?Beh una volta quando avevo 11 anni alcuni dei miei amici ed io l?abbiamo fatto.??Tu non hai mai masturbato qualcuno?? Chiesi.?Sì, sempre quando avevo undici anni.??Vuoi che ti faccia una sega???Beh, ok.? Disse esitante.Afferrai la sua verga pulsante nella mia mano e lentamente cominciai a carezzare il suo cazzo duro... Era così caldo e pulsava ad ogni battito del suo cuore. Emise un lamento profondo mentre glielo menavo.Poi prese il mio uccello altrettanto pulsante e gli diede una stretta delicata.?Oooooh!? Gemetti.?Rob?? Sentii Bob lamentarsi.?Sì, Bob cosa c?è???Sai, io ho?? Esitò.?Cosa c?è???Per favore non arrabbiarti se te lo dico.??Prometto, ora dimmi.??Ho preso una c? cotta per te fin dal giorno che ti ho conosciuto! Là, te l?ho detto! Ora probabilmente mi odierai.? Balbettò.?Per niente, perché io ho avuto gli stessi sentimenti per te e non sapevo come dirtelo.??Mio Dio, sta accadendo? Pensai. Il ragazzo su cui avevo fantasticato negli ultimi sei mesi, il ragazzo che mi faceva continuamente sobbalzare il cuore quando gli ero vicino, aveva avuto gli stessi sentimenti?Lo tirai vicino a me e gli diedi un amoroso appassionato bacio. Feci scivolare la mia lingua nella sua bocca in attesa.?Mmmmmmm? Si lamentòRestammo abbracciati per un po? finché non terminai di succhiare le sue labbra. Continuai leccandogli il collo mentre sbottonavo la sua stretta camicia di seta. Dopo avergliela tolta andai diritto ai suoi capezzoli eretti.In breve lo feci contorcere in estasi. Continuai a scendere leccando fino al suo ombelico. Quando lo circondai con la lingua, notai alcuni bei peli sotto l?ombelico che scendevano verso i chiari peli pubici marroni. Trascinai lentamente la mia lingua lungo il suo ?sentiero del tesoro? fino alla parte superiore del suo pube. Continuai facendo correre la lingua lungo tutto il perimetro dei suoi peli pubici. Sentivo lamenti morbidi provenire dalla sua voce tenorile.Continuai a lavorare con la lingua la sua area genitale, fermandomi alle sue lisce palle glabre, oh, era come leccare della seta! Poi presi una delle sue noci cremose delicatamente in bocca.Mentre io lavoravo su Bob, lui cominciò a togliermi i vestiti. Il tempo di lavorare le sue palle ed eravamo ambedue nudi. Continuai facendo correre la lingua dappertutto sul suo corpo, concentrandomi sui suoi capezzoli eretti.Lui si mosse verso di me e sbatté la testa sul volante. Risi, suggerii di andare di dietro e saltammo dall?altra parte dei sedili.Mentre lo baciavo Bob si contorceva in estasi. Scesi alla sua area genitale, leccando e baciando dappertutto il suo membro palpitante. Feci correre la lingua su e giù lungo l?asta, fermandomi in cima alla cappella saporita. Quando leccai la cresta del suo ?elmo?, Bob emise un profondo lamento appassionato mentre il liquido pre seminale colava dal buchino. Leccai via il suo dolce, saporito succo prima di lasciarlo scivolare nella mia gola. Poi presi la cappella in bocca facendogli rotolare intorno la lingua.?Ohhhhhhh, mmmmmmmm? Gemette.Poi presi lentamente centimetro dopo centimetro il suo cazzo nella mia bocca. Quando la cappella fu in fondo alla mia gola, dovetti concentrarmi per non soffocare, c?era ancora un centimetro della sua asta fuori. Mi tirai indietro finché solo la cappella fu nella mia bocca, poi la feci scivolare giù fino a colpire il fondo della mia gola. Lo feci alcune volte finché il mio riflesso faringeo non si rilassò. Poi presi l?intero membro in bocca, permettendo alla cappella di scendere nella mia gola fino a che il mio labbro superiore non toccò il suo pube.?Ohhhhhhh, Ahhhhhhhhhh, Mmmmmmm.? Si lamentò mentre istintivamente afferrava la mia nuca, sbattendo il membro più profondamente giù nella mia gola.Mentre mi fotteva la faccia, io afferrai il suo sedere stretto e le sue palle schiaffeggiarono il mio mento.?Mmmmmmmm, Oh, succhiami Rob, Ohhhhhhhhh, Ahhhhhhh.? Bob era in paradiso!Poi mossi una mano intorno al suo sedere sodo ed usando un dito, trovai la sua increspatura stretta. Strofinai piano intorno al suo perimetro e poi spinsi delicatamente contro l?apertura. Quindi cominciai un massaggio lento.?Ohhhhhhhhh, Mmmmmmmmmm.? Si lamentò Bob in estasi pura e semplice.Inserii un dito nel suo buco stretto.?Ooooooooh Rob!, vengoooo!?Io continuai a muovere il dito nel suo sedere mentre succhiavo il suo caldo membro. Sentii i suo uccello gonfiarsi, il suo sedere afferrare il mio dito e tenerlo come in una morsa. Bob sbatté il suo membro gonfio nella mia gola e lo tenne là.?Aaaaaaaaaaaaaaaah! Ooooohhhhhhhhh! Aaaaaahhhh! Mmmmmmm!? Caldo sperma di ragazzo cominciò ad essere pompato giù nella mia gola con tale forza che pensai che sarebbe esploso fuori dal retro del mio collo! Colpo dopo colpo la sua sborra veniva pompata nella mia gola, nel mio stomaco, mentre Bob sgroppava come un puledro. Io rimasi con la bocca stretta con forza sul suo membro fino a che ogni goccia del suo dolce sperma non venne estratta dal suo pene. Poi smisi di succhiare e lo bacia dolcemente facendogli assaggiare il sapore dei suoi succhi.Lui scese al mio membro palpitante. Dapprima leccò le mie palle, prendendole una per volta nella sua bocca. Poi fece correre la lingua lungo la mia asta, fermandosi sulla cappella, prendendo la mia pre eiaculazione sopra la sua lingua ed assaporandola. Quindi mi prese nella sua calda bocca umida. ?Mmmmmm.? Mi lamentai. Era cooosì magnifico! Prese tutti i miei centimetri profondamente nella sua bocca. Mio Dio, mi stava facendo ?gola profonda?! Io continuai a carezzare il suo uccello mentre lui accelerava il suo ritmo, prendendo ogni volta il mio pene fino ad andare a toccare il mio pube. Portai istintivamente le mani alla sua nuca e cominciai a spingere il mio cazzo profondamente nella sua bocca calda. ?Oh sì, Bob, succhiami, succhiami per bene. Sì, oooh sì, sto?, sto venendo, sì?? Lui aumentò il ritmo mentre gli fottevo la bocca. Non ci volle molto prima che, a causa di tutta la tensione sessuale sviluppata dagli eventi di quella sera, arrivassi al climax.?Aaaaahhhh! Vengo!? Gridai mentre sparavo fiotto dopo fiotto della mia sborra calda profondamente nella sua gola. ?Oh, baby, io ti amooo? Gridai con passione profonda. Dovetti aver sborrato un litro del mio succo di ragazzo nella sua bocca. Lui rimase stretto sul mio membro finché non ebbe succhiato tutto la sborra rimanente dal mio uccello ora semi molle.Dopo esserci baciati come innamorati ci vestimmo e ritornammo sui sedili anteriori. Ci sedemmo vicini (la mia macchina aveva un sedile unico) mentre lo portavo a casa. Arrivati ci baciammo appassionatamente prima che lui uscisse dalla macchina. Ci dicemmo ?Ti amo.? contemporaneamente. Lo guardai avviarsi alla sua porta chiedendomi come potevo essere così fortunato da avere un fusto come lui. Lui mi soffiò un bacio prima di entrare in casa.Guidai verso casa quasi stordito pensando al futuro che avrei avuto con Bob.
06-25-2021, at 02:00 AM
Alýntý
Reply

« ýerý sera | - »
Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes



Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions Inc.
izmir escort poker oyna poker oyna poker oyna poker oyna poker oyna gaziantep escort bayan gaziantep escort seks hikayeleri ankara escort konyaaltý escort izmir escort